Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Trasparenza gestione rifiuti

La legge 27 dicembre 2017 n. 205 (legge di Bilancio per il 2018), art. 1, comma 527, ha attribuito all'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) funzioni di regolazione e controllo del ciclo dei rifiuti, anche differenziati, urbani e assimilati, da esercitarsi “con i medesimi poteri e nel quadro dei principi, delle finalità e delle attribuzioni, anche di natura sanzionatoria” stabiliti dalla legge istitutiva dell’Autorità stessa (l. 14 novembre 1995, n. 481) e già esercitati negli altri settori di competenza.

Con la delibera 444/2019/R/Rif e relativo Allegato ARERA ha individuato alcuni contenuti informativi minimi da garantire agli utenti del servizio integrato di gestione dei rifiuti.

Di seguito le informazioni utili.

GESTORI DEL SERVIZIO

monteco

Il servizio attivo sul territorio comunale è la raccolta differenziata porta a porta, ovvero, il periodico ritiro presso il domicilio dell’utenza del rifiuto urbano prodotto dalla stessa.
Inoltre è pienamente funzionante il CCR (Centro Comunale di indifferenziato, rottami o parti di autovettura, pneumatici, rifiuti speciali e sono presenti due isole ecologiche interrate che possono essere utilizzate solo e soltanto per la raccolta differenziata di pannolini o pannoloni.

Di seguito si riportano le informazioni riguardanti la percentuale di raccolta differenziata conseguite nel Comune di Surbo, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso.

rd

Ulteriori informazioni riguardanti il servizio di raccolta e trasporto rifiuti e il servizio di spazzamento e lavaggio strade sono disponibili al seguente link: http://surbo.montecosrl.it/it e nella sezione "Documenti allegati".

comune

La tassa sui rifiuti (TARI) è il tributo destinato a finanziare i costi relativi al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti ed è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte suscettibili di produrre i rifiuti medesimi.
La TARI è stata introdotta, a decorrere dal 2014, dalla legge 27 dicembre 2013, n. 147 (legge di stabilità per il 2014) quale tributo facente parte, insieme all’imposta municipale propria (IMU) e al tributo per i servizi indivisibili (TASI), dell’imposta unica comunale (IUC). a legge 27 dicembre 2019, n. 160 (legge di bilancio per il 2020) ha successivamente abolito, a decorrere dall’anno 2020, la IUC, ma sono state espressamente fatte salve le disposizioni riguardanti la TARI.

La TARI è corrisposta in base a tariffa commisurata ad anno solare, distinta per utenze domestiche e non domestiche e costituita in entrambi i casi da una quota fissa e uona quota variabile.

Per le utenze domestiche, la quota fissa deve essere calcolata moltiplicando la superficie dell’alloggio, sommata a quella delle relative pertinenze, per la tariffa unitaria corrispondente al numero degli occupanti dell’utenza stessa, mentre la quota variabile è costituita da un valore assoluto, vale a dire da un importo rapportato al numero degli occupanti che non va moltiplicato per i metri quadrati dell’utenza e va sommato come tale alla parte fissa. 

Per le utenze non domestiche, invece, sia la quota fissa sia la quota variabile devono essere moltiplicate per la superficie assoggettabile a tariffa. 

All’importo della tassa comunale, occorre infine aggiungere il Tributo per l'esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene dell'ambiente di cui all'art.19, del D.lgs. n. 504/1992 che, per l’anno 2020, è pari al 5% della tassa comunale (TEFA).

Le tariffe dell'anno 2019 sono state approvate con Delibera di C.S. n. 36 del 22/02/2019, e il Piano Economico Finanziario anno 2019 è stato approvato con Delibera di C.S. n. 32 del 22/02/2019.

Il Comune ogni anno provvede ad inviare all'utente un avviso di pagamento corredato dai modelli F24 precompilati che dovranno essere utilizzati per il versamento.

Per i contribuenti residenti all’estero il versamento dovrà essere effettuato mediante bonifico alle seguenti coordinate bancarie:
IBAN: IT98T0526279748T20990000368
BIC: BPPUIT33
Intestato a: Tesoreria del COMUNE DI SURBO
Causale: “CODICE FISCALE CONTRIBUENTE – CODICE TRIBUTO 3944 – TARI 2020”

Per l'anno d'imposta 2020, il Comune, con Delibera della C.S. n. 49 del 09/04/2020, ha stabilito che si procede alla richiesta di pagamento di un acconto sulla TARI pari al 70% di quanto dovuto per l’anno precedente, con versamento in numero tre rate di pari importo, con scadenza rispettivamente il 30/06/2020, il 31/07/2020 e il 30/09/2020.
Il versamento del saldo sarà richiesto con avviso di pagamento che sarà inviato a ciascun contribuente dopo l’approvazione delle tariffe definitive per l’anno 2020 con scadenza 02/12/2020.

Nel caso di variazioni intervenute nel corso dell'anno le stesse verranno considerate nel calcolo della IV rata di saldo, inviata successivamente all'approvazione delle tariffe per l'anno 2020.

E' importante verificare che i dati concernenti la superficie (mq), il numero di componenti del nucleo familiare (per le utenze domestiche) e gli estremi catastali presenti sull'avviso di pagamento siano corretti; qualora non fossero corrispondenti o risultassero assenti, è necessario comunicarlo tempestivamente all’Ufficio Tributi del Comune con le seguenti modalità:

-presentando istanza generica;

-recandosi presso lo sportello fisico dell'Ufficio Tributi situato in Via Codacci Pisanelli, 23 - 73010 Surbo

-inviando un email all'indirizzo di posta ufficiotributi@comune.surbo.le.it

Qualora si volesse optare per la ricezione in formato elettronico dell'avviso di pagamento TARI, nonché per la ricezione di eventuali comunicazioni circa le variazioni delle condizioni di erogazione del servizio di raccolta e trasporto e/o del servizio di spazzamento e lavaggio strade, e/o dell’attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, occorre procedere come di seguito indicato:
• compilare il modulo dedicato, reperibile sul sito istituzionale, nella sezione "Modulistica" o presso lo sportello fisico, e trasmetterlo all’Ufficio tributi tramite mail o con la consegna materiale al protocollo dell' Ente.

N.B. Il mancato ricevimento dell’avviso non esime in alcun caso il contribuente dall’obbligo di pagamento della tassa.

ll modello dell'avviso di pagamento, in caso di mancato recapito, può essere:

  • ritirato presso l’Ufficio Tributi
  • richiesto tramite posta elettronica all’indirizzo: ufficiotributi@comune.surbo.le.it

In caso di omesso/ parziale versamento, si procederà con gli atti consequenziali per il recupero dell’importo non versato e l’irrogazione delle sanzioni previste dall’art.13 del decreto legislativo 18 dicembre 1997 n.471, oltre all’addebito di interessi calcolati nella misura del tasso di interesse legale aumentato di n. 1 punti percentuali.

Ulteriori informazioni sono disponibili al seguente link: http://www.comune.surbo.le.it/ente/organigramma/item/servizio-entrate o nella sezione "Documenti allegati".

Le eventuali comunicazioni agli utenti da parte dell'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) relative a rilevanti interventi di modifica del quadro regolatorio o altre comunicazioni di carattere generale destinate agli utenti sono rese disponibili al seguente link: https://www.arera.it/it/elenchi.htm?type=stampa-20.

Torna a inizio pagina